PERCHÈ SAPERNE DI PIÙ SUL TAPIS ROULANT?

Decidere di seguire un programma di allenamento sul tapis roulant, saper scegliere l’acquisto migliore, farsi guidare nell’uso di questo attrezzo da un personal coach, presuppone una conoscenza più approfondita.

tapis-roulant_9_6_2019Il tapis roulant o treadmill è uno strumento specifico che consente di camminare e di correre in uno spazio limitato. Dotato di un nastro trasportatore su cui ci si muove, può essere azionato da un motore elettrico oppure semplicemente dall’andatura di chi vi è sopra (tapis roulant manuale). È chiaro che questa prima macro distinzione può già dare l’idea dell’esistenza di modelli più sofisticati e di modelli più semplici, leggeri, magari pieghevoli per occupare meno spazio, e per essere infilati sotto letto di casa!

Di tapis roulant disponibili sul mercato c’è davvero un numero elevato ed è proprio per questo motivo che le diverse indicazioni o caratteristiche di ciascuno debbano essere analizzate per non ricadere in facili generalizzazioni. Ci sono tapis roulant professionali garantiti da brand importanti che sono utilizzati nelle palestre, nelle strutture sanitarie come i centri di fisioterapia, di riabilitazione, gli ospedali, le cliniche mediche, le università per lo studio della biomeccanica, i club sportivi e ci sono tapis roulant più semplici, meno professionali, più maneggevoli e più economici, facili da usare in casa, da acquistare nei grandi magazzini e nei negozi on-line.

Al tapis roulant sono legati molti benefici dell’esercizio fisico aerobico perché consente di camminare, di simulare la camminata intensa e infine la corsa, le cosiddette attività di cardio che aiutano a migliorare le capacità cardiovascolare e respiratoria. tapis-roulant_1_6_2019Ma attenzione perché si tratta di simulazioni! Camminare e correre sul tapis roulant sono attività di tipo aerobico che hanno peculiarità neurofisiologiche e chinesiologiche diverse rispetto le stesse svolte sul terreno. È vero che ad attivarsi è sempre la stessa muscolatura sia durante l’attività naturale che in quella simulata sul tapis roulant, ma con precise differenze.
L’appoggio del piede, il carico su tallone e avampiede variano sensibilmente durante lo svolgimento all’aperto o sul tapis roulant, così come variano i movimenti del tratto lombare e le oscillazioni del bacino (fonte articolo – reserchgate.net “Il treadmill in medicina riabilitativa: caratteristiche tecniche e criteri di selezione”). Per chi non lo sapesse, camminare e correre sul tapis roulant significa adottare una tecnica che non è la stessa che sul suolo, sul quale ci si sente naturalmente più sicuri. Infatti c’è bisogno innanzitutto di un tempo di adattamento alla superficie del nastro che si muove, più lungo, che calpestando i diversi terreni, inoltre, la ricerca di un livello di equilibrio e di sicurezza è molto più elevata perché l’azione non è così spontanea e naturale. I migliori modelli di tapis tapis-roulant_3_6_2019roulant oggi sul mercato curano molto l’ammortizzazione e favoriscono la reattività plantare e articolare evitando così il maggior numero di traumatismi. Anche se questi modelli danno maggiori garanzie di sicurezza ed efficacia, quando si cammina e si corre sul tapis roulant si tende a cambiare l’impostazione del passo naturale. Ci si flette un po’ più in avanti con il busto, si accorcia leggermente la lunghezza della falcata magari aumentandone la frequenza e bloccando il baricentro. Per non parlare di quanto si alterino la postura e il tipo di stimolo se, stando sul tapis roulant, ci si tiene alle maniglie o alle barre laterali…

Le attività sul tapis roulant vanno insegnate e chi le pratica dovrebbe avere la consapevolezza di fare un’esperienza diversa dal cammino a cui si è abituati. Cosa significa? Si tratta di un’ esperienza di esercizio fisico del cammino / corsa su un nastro trasportatore.tapis-roulant_4_6_2019

Il tapis roulant è un mezzo per stimolare il sistema piede – arto inferiore – tronco  e un’opportunità di ritrovare la sua risposta motoria automatica al camminare / correre, molto utile in caso di recupero di una naturalità che si è persa con la sedentarietà.

Lo stimolo sul tapis roulant alla pianta del piede non allena la sensibilità propriocettiva perché offre un appoggio (sul nastro) troppo regolare.

Con una precisa didattica assistita di un esperto in esercizio fisico si può impostare da subito un corretto movimento del piede, il suo appoggio nelle sue varie fasi, la postura intera, il movimento oscillatorio delle braccia, ecc, ecc. per poi passare ad una progressione graduale e ritrovarsi nel contesto naturale a replicare spontaneamente quel gesto, quell’attività.

Il tapis roulant è un ottimo attrezzo per le attività del pilastro resistenza: stimola il metabolismo e prepara il corpo con il riscaldamento ad un progressivo allenamento. In un percorso di dimagrimento l’uso del tapis roulant favorisce il dispendio calorico e aiuta ad una graduale gestione dell’affanno.tapis-roulant_7_6_2019

In sintesi, il tapis roulant è un attrezzo con tante risorse che può dare grandi soddisfazioni soprattutto quando, sfruttando le impostazioni, consente le variazioni di velocità e pendenza, due variabili fondamentali per il dosaggio dell’intensità. Ma è importante sottolineare che non sostituirà mai al 100% lo stimolo che il corpo riceve rispetto le innumerevoli variabili date dal terreno naturale. D’ altro canto nessun buon camminatore o runner che sia si esercita e si allena soltanto sul tapis roulant

1. Scopri i due libri di Roberto Travan:

 “Da Domani Mi Muovo”

2. Scopri il metodo “Da Domani mi Muovo”, un video corso di 19 lezioni dove Roberto Travan ti accompagnerà in un percorso di cambiamento per migliorare la tua salute.

 Guarda ora il video introduttivo al corso

3. Iscriviti alla newsletter mensile con news su salute, alimentazione e movimento:

 Registrati alla newsletter

roberto-travan